Una birra vecchia di 170 anni!

Grazie a microrganismi sopravvissuti ad un naufragio sarà riprodotta una birra bevuta quasi 200 anni fa
Agli inizi del 1800 al largo della Finlandia, nel Mar Baltico, affondava una nave:  nel 2010 nella stiva del relitto sono state rinvenute alcune bottiglie che non si erano frantumate durante il naufragio tra cui una bottiglia di champagne, ancora commestibile, che è stata venduta all’asta come champagne più vecchio del mondo e due bottiglie di birra. Queste ultime sono state fatta assaggiare da quattro sommelier che l’hanno trovata ottima, anche se fortemente acida e con qualche nota di bruciato. Secondo i ricercatori del VTT Technical Research Centre della Finlandia  il sapore di questa birra potrebbe celare processi di fermentazione ancora attivi anche dopo così tanto tempo. I ricercatori stanno cercando di trovare  tracce di lievito o altri microrganismi ancora vivi, che potrebbero essere utilizzati per la riproduzione della bevanda. In alternativa sarà analizzato il DNA dei lieviti  per studiarne similitudini e differenze che aiutino a ricreare una birra originariamente prodotta 200 anni fa
Fonte: ANSA

Condividi con i social: