Carciofi. Dove il vino fallisce la birra trionfa

gusto-marzo2017Il carciofo è un ortaggio squisito e salutare da portare in tavola in questa stagione.

Ma con il vino proprio non va d’accordo. Con la birra invece è una sorpresa piacevolissima. Provare per credere.

Carciofi, un ortaggio squisito  e salutare  che in questo periodo dell’anno si trova in abbondanza sui banchi del mercato e sulle nostre tavole. Buono e sano per le preziose fibre e per i sali minerali  e per le componenti aromatiche che lo caratterizzano. Ma proprio queste ultime, responsabili del sapore dolciastro e insieme amarognolo e metallico del carciofo,  sono quelle che  mal si sposano con il vino, con il quale infatti è quasi impossibile riuscire a gustarlo, come peraltro tutti avranno qualche volta  sperimentato. Ma allora cosa portare  a tavola per valorizzare questo sano e versatile ortaggio protagonista di tanti squisiti antipasti, primi piatti e contorni? Accompagnatelo con una birra e ne sarete piacevolmente stupiti.   Non solo.  La birra si può utilizzare anche come ingrediente per cucinare i carciofi. Ecco una facile e veloce ricetta vista su giallozafferano.it.

Ingredienti

  • 4 carciofi
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 1 spicchio d’aglio
  • Prezzemolo, qualche ciuffo
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe
  • birra chiara, mezzo bicchiere
  • 1 limone

Preparazione

Pulite i carciofi: tagliate le parti spinose ed eliminate le foglie esterne più fibrose. Tenete il gambo della lunghezza di circa 5 cm, pelate anche quello. Mettete a bagno in una ciotola in acqua acidulata con il succo di limone e procedete con la pulizia di tutti i carciofi. Riprendeteli uno ad uno e tagliateli nel senso della lunghezza, eliminate la barba, poi tagliate ciascuna metà ancora in due parti. Rituffateli in acqua e limone. Portate a bollore una casseruola media di acqua, sgocciolate i carciofi e fateli bollire in acqua calda per 10 minuti circa. Scolateli con una schiumarola e riponeteli su della carta assorbente. In un tegame a parte, fate un soffritto con un filo d’olio exravergine e uno spicchio d’aglio (intero o schiacciato a seconda del vostro gusto), unite i pinoli, fateli tostare e aggiungete i carciofi. Rosolate per qualche minuto, poi sfumate con la birra e, quando sarà tutta evaporata, abbassate la fiamma. Cuocete ancora per dieci minuti circa, salate, pepate, cospargete con del prezzemolo fresco tritato e spegnete.

Postato da paola baraldi

Condividi con i social: