C’è anche il bere moderato tra le buone abitudini per vivere a lungo

scienza-luglio2017Mangiare sano, fare regolare attività fisica, non fumare e bere moderato.  Queste le buone abitudini per vivere a lungo. A dirlo è uno studio svedese su oltre 30mila persone. I virtuosi vivono in media quattro anni in più.

Non è solo l’alimentazione a fare la differenza quando si parla di salute. È un insieme di abitudini e di comportamenti che definiscono il nostro “stile di vita”.  E pochi sanno che la parola “dieta”, spesso riferita restrittivamente solo al modo di mangiare, è invece la traduzione del termine greco originale “diaita” che significa appunto “stile di vita”. Nell’antica medicina greca la dieta, infatti, nel senso di modo di vivere volto alla salute, prevedeva regole che disciplinavano ogni aspetto della vita quotidiana, dall’alimentazione all’esercizio fisico, al riposo.

Oltre a mangiare sano, quindi, è importante adottare un insieme di comportamenti che siano altrettanto benefici per la nostra salute. A cominciare dal fumo, da cui bisogna stare alla larga, passando per l’attività fisica, da praticare con costanza senza necessariamente doversi allenare per la maratona. Per vedere quanto tutti questi fattori contribuiscano a modificare il rischio di mortalità, alcuni ricercatori svedesi hanno messo a punto un metodo di valutazione (“score”) in grado di catturare le abitudini di vita degli oltre 30mila soggetti di due studi epidemiologici raccolti in un articolo scientifico pubblicato di recente su Journal of Internal Medicine (1). Tra i comportamenti virtuosi considerati dai ricercatori, è stato inserito anche il consumo moderato di bevande alcoliche, definito fino ad un massimo di due drink al giorno. I risultati parlano chiaro. Chi segue scrupolosamente tutti i comportamenti consigliati (astinenza dal fumo, attività fisica di almeno 150 minuti a settimana – poco più di venti minuti al giorno, compresa la domenica-, consumo moderato di bevande alcoliche e dieta sana) ha un rischio di mortalità ridotto del 50 percento rispetto invece a chi ha solo una di queste buone abitudini o nessuna. Queste differenze si traducono in circa quattro anni di vita in più per chi adotta uno stile di vita sano ed equilibrato. E la novità interessante è che tra i comportamenti da premiare ci sia proprio il consumo moderato di alcol, i cui benefici per la salute, soprattutto cardiovascolare, sono ampiamente riconosciuti dalla letteratura internazionale.

FONTE SCIENTIFICA

  1. Larsson SC, Kaluza J, Wolk A. Combined impact of healthy lifestyle factors on lifespan: two prospective cohorts. J Intern Med. 2017 May 31.

 

Postato da paola baraldi

Per iscriversi alla newsletter, lascia nome ed email qui sotto: riceverai una email con la quale potrai confermare l'iscrizione.